Facebook Ads: cos’è e come funziona lo strumento pubblicitario di Facebook

Facebook Ads

Ti sarà sicuramente capitato, scorrendo la bacheca di Facebook, di imbatterti in post sponsorizzati relativi a prodotti o servizi offerti da aziende di diversi settori. Avrai notato che questi annunci si riferiscono a cose di cui effettivamente ti interessi e magari ti hanno invogliato ad acquistare qualcosa.

Cosa si nasconde dietro alla pubblicità su Facebook e perché è così efficace? Conoscere e approfondire gli aspetti di Facebook Ads è indispensabile per chiunque voglia ottenere importanti risultati nel proprio business.

Cos’è Facebook Ads e perché è efficace

Abbiamo già parlato della pubblicità su Google Ads e del suo funzionamento. Introduciamo in questo articolo il mondo di Facebook Advertising e tutti i segreti per far crescere il fatturato di un’azienda attraverso questa piattaforma.

Facebook è in assoluto il social network più amato dagli italiani. In tutto il mondo ci sono più di 2 miliardi di utenti attivi ogni giorno. Di questi, noi italiani siamo ben 30 milioni. Significa che quasi un italiano su due, ogni giorno, si connette a Facebook almeno una volta. Non male vero? Il tempo medio di permanenza è di quasi un’ora! Questo dato tiene conto anche del tempo trascorso su Instagram e Messenger che, comunque, sono collegati a Facebook e ne condividono i post pubblicitari.

Ecco perché è così importante riuscire a conquistarsi visibilità su Facebook. Secondo uno studio eseguito dalla nota piattaforma di e-commerce Shopify, addirittura i due terzi di tutto il traffico che arriva a un negozio online dai social network proviene da Facebook, e più dell’85% delle vendite derivano da questo canale.

Ok, a questo punto potrebbe sorgere un lecito dubbio: la gente passa il tempo su Facebook per svagarsi, per curiosare nella vita di amici e parenti e per trovare notizie interessanti. Perché dovrebbe essere interessata a quello che vendo? E soprattutto, come fare a trovare proprio quelle persone interessate al mio prodotto fra i milioni di utenti presenti?

È una domanda intelligente in effetti, ed è qui che si scopre il vero potere di Facebook Ads. Con Facebook Ads hai la possibilità di creare annunci mirati, andando a scernere gli utenti presenti per raggiungere solo quelli realmente in target con il prodotto o il servizio che offri.

La piattaforma di Facebook Ads e il Business Manager

Facebook, vista l’esponenziale crescita di importanza del social media marketing e, in particolare, delle campagne di Facebook Advertising, ha dedicato una gran parte delle sue risorse nella creazione di una piattaforma efficace, affidabile e dalle grandi potenzialità.

Si tratta di Facebook Business Manager. L’interfaccia è in continuo sviluppo e sta diventando uno strumento sempre più indispensabile (e obbligatorio) per gestire in maniera professionale le campagne Facebook Advertising.

Facebook Business Manager

Ciò significa che un privato che voglia fare pubblicità su Facebook non deve necessariamente imparare l’uso del Business Manager. Gli sarà più che sufficiente gestire le promozioni dal proprio account pubblicitario personale. Chi, invece, con Facebook Ads ci lavora, che sia un’agenzia o un libero professionista, deve essere in grado di presentarsi in maniera seria e professionale ai propri clienti. Deve saper offrire funzioni in più che differenziano, come in ogni settore, il proprio lavoro da quello di chi lo fa per hobby.

Perché è utile Facebook Business Manager

Innanzitutto con Business Manager è possibile collegare più account pubblicitari e gestire pagine senza utilizzare il proprio account personale. Questo è utile soprattutto quando ci sono più persone che lavorano insieme e che possono così accedere alle campagne da un unico strumento condiviso.

In più offre strumenti di Analytics molto potenti, grazie all’analisi delle performance che è possibile fare attraverso il Pixel di Facebook.

Forse questi termini ti suoneranno del tutto nuovi e incomprensibili, ma non preoccuparti. Se stai muovendo i primi passi per fare pubblicità su Facebook, potrai approcciarti al mondo delle campagne anche in autonomia. Tieni però presente che, quando si inizia a fare sul serio e si vogliono ottenere risultati soddisfacenti, questa strategia non basta più.

Allo stesso tempo non ti conviene investire tempo e denaro per complicati corsi sull’uso di Facebook Advertising e del Business Manager. Il consiglio è sempre quello di affidarsi a professionisti del settore. Non è solo la parte tecnica quella importante, ma anche lo studio di strategie corrette di marketing. Solo l’esperienza aiuta in questi casi, nessun corso può insegnare ad essere un bravo pubblicitario a chi non è portato per natura.

Quali sono le doti che servono per fare pubblicità su Facebook?

Come abbiamo visto, lavorare con Facebook Ads significa doversi districare fra milioni di persone, andando a raggiungere potenziali clienti in modo da ottimizzare il rendimento delle campagne. Qui entra in gioco la capacità personale dell’esperto di web marketing.

Lo studio e la pianificazione della strategia delle campagne sono una parte davvero fondamentale del lavoro, quelle a cui va dedicato più tempo, sia nella fase iniziale di progettazione, sia durante le analisi periodiche di controllo.

Capita di creare post d’effetto con immagini accattivanti di alta qualità e che il copywriter faccia un lavoro eccezionale nella scrittura di testi che catturino l’attenzione degli utenti. Eppure le campagne non performano o, comunque, hanno costi di conversione troppo alti. Come mai? Il segreto su Facebook è l’abilità di andare a colpire il giusto target di pubblico, quello realmente interessato alle nostre promozioni.

Google Ads vs Facebook Advertising

Qui scopriamo la grande differenza fra la pubblicità su Google e quella su Facebook. Google raccoglie un pubblico di persone che sta cercando qualcosa, anche se con le dovute differenze fra pubblicità sulla rete di ricerca e pubblicità sulla rete Display. Nel primo caso sono persone che stanno attivamente cercando qualcosa, inserendo termini di ricerca che possiamo andare a sfruttare per promuovere i nostri annunci. Nel secondo, ovvero nella rete Display, stanno navigando sui siti internet, quindi si stanno in ogni caso informando su argomenti per cui provano interesse (o che hanno bisogno di approfondire).

Su Facebook la situazione è diversa. Per quanto esistano gruppi o pagine specifiche per cui gli utenti navigano secondo i propri interessi, generalmente gli utenti scorrono la bacheca dei post senza cercare qualcosa in particolare. Il nostro compito è quello di suscitargli un bisogno, che è poi una della parti più affascinati del lavoro nel web marketing.

Il bisogno latente su Facebook Ads

Il nostro lavoro consiste nell’immaginare ciò che il cliente vorrà, prima ancora che lo faccia lui stesso. Se non sbaglio, una volta Henry Ford ha detto: “Se avessi chiesto ai clienti che cosa volevano, mi avrebbero risposto: ‘Un cavallo più veloce!’”. La gente non sa ciò che vuole, finché non glielo fai capire tu. (Steve Jobs)

Facebook Ads e il Bisogno Latente

Il compito di chi lavora su Facebook Ads è quello di andare a interagire con le persone, trasformando un interesse che in quel momento è solo generico in uno specifico, invogliando l’utente all’acquisto.

Su Google si parla, quindi, di bisogno consapevole: la gente sa cosa vuole e la sta cercando.

Su Facebook si parla di bisogno latente: è il bisogno di un prodotto che il cliente non sa ancora di volere, ma che gli potrebbe interessare (e di cui non potrà più fare a meno, tanto da volerlo acquistare).

Questo amplia notevolmente il pubblico a cui possiamo avere accesso, incrementando notevolmente le possibilità di vendita. Per arrivare a tale risultato, ci viene offerta un’infinita quantità di informazioni su cui lavorare (dati, demografici, sesso, età, comportamenti, interazioni, attività, residenza etc.) che permettono, intersecandoli nel modo giusto, di raggiungere target di pubblico perfettamente in linea che quello che stiamo offrendo.

La creazione di una community fedele

La gestione di una pagina aziendale di Facebook da parte del Social Media Manager e la creazione di campagne pubblicitarie Facebook Ads hanno il duplice obiettivo di raggiungere nuovi clienti mentre, allo stesso tempo, ti aiutano a fidelizzare quelli che già hai.

Su Facebook non sei un annuncio isolato, sei un’identità, una realtà con cui i clienti possono interagire, fare domande, lasciare recensioni e suggerimenti, leggere le opinioni degli altri.

Facebook Ads non deve essere utilizzato solo per acchiappare like e migliaia di clic disinteressati, che di per sé servono a ben poco. Tutto il lavoro deve avere come obiettivo l’interazione con persone che riconoscano la tua attività, creando un rapporto di fiducia che gli consentirà di sceglierti spontaneamente anche in futuro. La gestione dei social è un lavoro da svolgersi a 360°, tenendo sempre a mente l’obiettivo finale che vogliamo raggiungere e in base al quale dovremo studiare strategie personalizzate secondo la singola attività.

Come funziona Facebook Advertising: l’algoritmo di Facebook Ads

Un’importante arma che ci viene fornita da Facebook Ads è il funzionamento del suo algoritmo. Intendi bene, questo è vero per chi sa come fare pubblicità su Facebook, altrimenti è un elemento che potrebbe ritorcerglisi contro.

L’algoritmo di Facebook, infatti, funziona tramite un complesso meccanismo di aste che vengono stabilite fra gli inserzionisti. In pratica, non vengono pubblicati gli annunci associati all’offerta più alta (il che premierebbe solo chi spende di più), ma gli annunci che l’algoritmo ritiene migliori. Questo sistema sceglie gli annunci che ritiene di più alta qualità e li mostra al pubblico giusto nel momento migliore per il rendimento.

Ancora di più diventa chiara l’importanza non solo di creare annunci efficaci, ma di scegliere con attenzione a chi mostrarli.

social media marketing- exedere.it

Come funziona Facebook Advertising: il Pixel di Facebook e il Remarketing

Ti abbiamo già accennato al Pixel di Facebook parlando del Business Manager. Approfondiamo questo aspetto per capire ancora più a fondo le potenzialità che ci dà Facebook Ads.

Il Pixel di Facebook è un codice che ci permette di tracciare i comportanti degli utenti che interagiscono con il tuo sito internet. Questo serve per creare campagne di Remarketing molto precise scegliendo, cioè, di mostrare gli annunci alle persone iscritte a Facebook che abbiano già mostrato interesse per la tua attività.

Ad esempio, puoi intercettare gli utenti che abbiano già visitato una specifica pagina del tuo sito, e mostrare loro gli annunci che si riferiscono a quel determinato prodotto o servizio. Puoi così raggiungere un pubblico già “caldo” e ben disposto verso il tuo business.

Tramite la gestione del Pixel di Facebook e di Business Manager hai la possibilità di creare specifici pubblici personalizzati, importando i dati dal tuo sito e intersecandoli con quelli ottenuti da Facebook. Ti accorgerai che più il tuo business crescerà, più diventerà fondamentale gestire questi dati nel modo giusto.

Siamo a tua disposizione per qualsiasi dubbio e per un’analisi gratuita della tua attività. Studiamo insieme i tuoi obiettivi per trovare la strada più giusta per te. Ti aspettiamo!

× Come posso aiutarti?